giovedì 14 settembre 2017

salsa mayonese in due minuti anche meno

Quresta è la ricetta della mayonese che si fa in un minuto e vi assicuro che è proprio così e neanche impazzisce. Se si seguono alla lettera le istruzioni non si sbaglia , è una ricetta che imperversa il web io l'ho trovata in un gruppo di cucina e la voglio condividere con voi.

  Ingredienti
1 uovo intero freddo di frigorifero
gr.230 olio di girasole o arachide freddo 
2 cucchiai di aceto bianco o limone
sale q.b.
Mettete gli ingredienti in un barattolo stretto e alto , prima l'olio , poi l'uovo , aceto o limone e il sale.
Tutti gli ingredienti sono nel barattolo.
Immergete il mini pimer deve toccare il fondo e accendetelo al massimo senza muoverlo per 6 secondi.
A questo punto sollevare piano piano e muoverlo su e giu' per amalamare gli ingredienti , ci vorra' circa un minuto.
Quando vedrete che la mayonese avrà la giusta consistenza , saranno passati due minuti.
Conservatela in frigorifero chiusa in un barattolo.
Buon appetito 
Antonella

venerdì 12 maggio 2017

Focaccia Barese con i licoli

 Questa è la tipica focaccia barese fatta con il lievito madre liquido (licoli). La ricetta l'ho trovata nel gruppo di facebook Quelli delle mani in pasta...con allegria, la ricetta è di Antonella Lavagnini, ma il procedimento è preso dalla ricetta Angela Verdiani.
Ingredienti
per 2 focacce rotonde diam.30
gr.500 farina tipo 0
gr.90 licoli
gr.320 acqua
gr.40 fiocchi di patate 
gr.35 oilo evo
gr.12 sale fino
1 cucchiaio di miele
per farcire
gr.30 olio per la teglia e impasto
sale grosso
origano
pomodorini 
olive verdi

Procedimento
 Impastare la farina, i fiocchi di patate,con i licoli acqua e miele, mescolare. Incordare e aggiungere il sale sciolto con un goccio d'acqua tenuta dal totale. Per finire l'olio evo a filo lentamente.
 Far riposare l'impasto per 30 minutie dare almeno 2 pieghe in ciotola facendo riposare per 30 minuti
Pirlare l'impasto e ungerlo con olio evo.
 Mettete l' impasto in una ciotola unta per bene d'olio evo .
 Segnate il livello dell' impasto ci servirà per capire se ha raddoppiato.
Far lievitare in forno con la luce accessa per 2 ore e poi riporre in frigorifero l'impasto per tutta la notte , io 14 ore.
 Al mattino l'ho trovato raddoppiato, l'ho lasciato acclimatizzare per più di 2 ore.
 Rovesciare l'impasto sulla spianatoia .
 Tagliare in 2 pezzi l'impasto.
 Mettere in una teglia ben oliata l'impasto.
 Con le dita ben oliate allargate l'impasto.
 Cosi' e lasciamolo un'oretta a riposare.
Aggiungere pomodorini e olive , schiacciateli per bene con le dita facendo fuoriuscire il loro succo.
Aggiungere sale grosso e origano e fate riposare ancora per 1 ora. 
Nel frattempo accendete a 250 il forno statico. Mettete un filo d'olio sulla focaccia.
Infornare per 10 minuti con la teglia appoggiata sul fondo del forno. Poi per altri 10 /15 minuti a metà altezza. Controllate dipende dal vostro forno.

E buon appetito 
alla prossima ricetta
Antonella


giovedì 11 maggio 2017

Mantovane con licoli

Queste sono le mantovane fatte con i licoli (lievito madre liquido ), sono buonissime. La ricetta l'ho presa dai file del gruppo di facebook Quelli delle mani in pasta... con allegria,  la ricetta è di Angela Verdiani
Ingredienti
per 8 mantovane
gr.500 farina tipo 0
ml.250 acqua
gr.100 licoli
gr.10 sale
1 cucchiaino di malto o miele
gr.35 olio evo o strutto

Procedimento
Impastare la farina con acqua, i licoli e il malto , poi quando è incordato aggiungete il sale sciolto in un goccio di acqua preso dal totale, per ultimo l'olio a filo lentamente. Quando sarà ben incordato fate riposare l'impasto per 30 minuti coperto.
 Passato il tempo fate le pieghe al centro.
 Così deve essere finite le pieghe al centro.
 Fate la pirlatura. Mettete in forno spento fino al raddoppio dell'impasto.
 Rovesciare l'impasto nella spianatoia .
 Formate un rettangolo.
 Dividete in 8 pezzetti.
 Prendete un rettangolino e con il mattarello create delle strisce.
 Arrotolatele tutte prima in un verso.
 E dopo un pò di riposo tirate di nuovo a striscia
 E arrotolatele per l'altro verso.
 Fatele lievitare fino al raddoppio .
 Qui dopo due ore di lievitazione.
 Tagliate al centro con una lametta ben affilata. Infornare a 200 gradi in forno preriscaldato e con un pentolino d' acqua per 10 minuti, poi abbassare e levare l'acqua e lasciatele in forno fino a doratura.
 Eccole appena sfornate
 Fatele raffreddare su una gratella cosiì il pane si asciuga bene senza inumidirlo.

Io per mantenerle sempre fresche le conservo in freezer in un sacchetto di nylon. Quando ho bisogno tolgo qualche panino dal freezer qualche ora prima a temperatura ambiente .

Alla prossima ricetta
Antonella

venerdì 5 maggio 2017

Brasato di manzo alle verdure e pomodoro

Questo è il brasato che ho preparato per un pranzo domenicale, accompagnato da verdure cotte tipo spinaci al burro e purè di patate. 
Vi posto qui sotto il sifgnificato di brasato preso dal web
Il brasato è un tipo di cottura che porta sulla tavola una carne molto morbida all’interno (che si scioglie in bocca, letteralmente) e ben cotta all’esterno, scura e quasi caramellata. Ciò significa, quindi, che il taglio utilizzato per questo tipo di preparazione, rigorosamente di manzo, debba presentare una buona proporzione tra la parte grassa e quella magra e che debba essere ricco di tessuto connettivo: solo così, infatti, potrà resistere senza indurirsi, alla cottura prolungata e risultare succoso e morbido.
È importante ricordare che la cottura del brasato avviene in 2 fasi: la prima, in padella a fiamma vivace con un fondo a base di un grasso (sono indicati l’olio extravergine o il burro chiarificato oppure lo strutto) e di aromi, permette di colorire l’esterno e formare la crosticina sigillando la carne; la seconda prevede l’aggiunta di un liquido come il vino o il brodo e deve avvenire a fuoco moderato con la pentola coperta, in modo che vapore e calore cuociano la carne in profondità.
Il tempo di cottura dipende dalla grandezza del pezzo di carne che si cucina, ma in generale è di 2 ore circa per ogni kg.

Ingredienti 
per 4 persone
Kg.1 carne per brasato
( io capello di prete)
1carota
1 cipolla
1 costa di sedano 
erbe aromatiche
un pezzo di guanciale o pancetta
una noce di burro
olio evo
sale
farina 00
brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino rosso
gr.400 polpa di pomodoro

Procedimento

 Salare e infarinare il pezzo di carne.
 In una pentola sciogliete il burro e l'olio evo.
 Aggiungete il guanciale tagliato a dadini e rosolate.
 Aggiungete le verdure tritate finemente, io le trito con il robot da cucina.Rosolare bene sempre mescolando.
 Aggiungere la carne e rosolarla da tutte le parti.
 Quando la carne sarà ben rosolata bagnatela con il vino rosso e lasciate evaporare sempre a fuoco vivace.
 Aggiungete la polpa di pomodore e mescolate.
 Aggiungete le erbe aromatiche e abbassate la fiamma e coprite con il coperchio. Aggiungete piano piano il brodo vegetale e continuate la cottura per due ore circa. Fate asciugare il sughetto e assaggiate di sale.
Servite in tavola il brasato caldo accompagnato da verdure cotte e magari con la polenta bianca o gialla.
Buon appetito
Antonella
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...